PERCORSO DI RIQUALIFICA IN OPERATORE SOCIO SANITARIO (O.S.S)

18 Mag 2020

PERCORSO DI RIQUALIFICA IN OPERATORE SOCIO SANITARIO (O.S.S)

La conferenza Stato – Regioni nella seduta del 22/02/2001 ha sancito l’Accordo relativo all’istituzione della figura professionale dell’Operatore Socio Sanitario. Il percorso di riqualifica in Operatore Socio Sanitario (OSS), presso il nostro ente di formazione, viene conseguito al termine di un percorso formativo, della durata complessiva di 420 ore. Il programma formativo è redatto sulla base delle indicazioni contenute nell’Accordo Stato – Regioni del 22/02/2001 individuando omogenee aree tematiche che necessitano di integrazione al fine di acquisire le conoscenze e le competenze indispensabili per il conseguimento della suddetta qualifica. Lo svolgimento di questa tipologia corsuale, orientativamente, è fissata nelle ore postmeridiane, dal lunedì al venerdì (salvo variazioni). Il percorso è autorizzato dall’Assessorato alla Salute della Regione Siciliana.

Dettagli

PERCORSO DI RIQUALIFICA IN OPERATORE SOCIO SANITARIO (O.S.S)

L’Operatore Socio Sanitario a seguito dell’attestato di qualifica conseguito al termine di specifica formazione professionale, è una figura di supporto infermieristico che si occupa di assistenza di base ai pazienti malati, anziani o disabili, al fine di garantire il benessere psicofisico e sociale delle persone assistite. L’Operatore Socio Sanitario lavora instrutture socio-sanitarie come ospedali pubblici e privati, case di cura, residenze sanitarie, etc.

L’O.S.S. (Operatore Socio Sanitario) fornisce assistenza a pazienti parzialmente o totalmente non autosufficienti sul piano fisico e/o psichico. Effettua interventi di tipo igienico – sanitario, aiuto nelle operazioni per la cura e l’igiene personale, vestizione, alimentazione, mobilizzazione, aiuto domestico e pulizia dell’ambiente. Svolge inoltre semplici attività di supporto infermieristico come per esempio il rilevamento dei parametri vitali, piccole medicazioni e bendaggi, dietro precisa attribuzione e indicazione dell’infermiere.

L’intervento è fondamentalmente rivolto a quei soggetti in possesso delle qualifiche di cui alla voce titoli di ammissione rilasciate ai sensi di legge e che desiderano specializzarsi ampliando le proprie competenze e completando in modo esaustivo il proprio percorso formativo.

Il percorso è rivolto a disoccupati e inoccupati, senza limiti di età, in possesso dei requisiti richiesti.

Anche gli occupati, a seconda delle loro condizioni e/o tipologie contrattuali, possono partecipare alle attività corsuali di specializzazione a condizioni che durante le attività formative siano comunque presenti in aula e/o nella attività di stage.

TITOLI DI AMMISSIONE

Requisito fondamentale per l’ammissione al percorso di riqualificazione è che il corso base frequentato non abbia avuto una durata inferiore alle 700 ore eccetto per coloro che hanno conseguito la qualifica di Operatore Tecnico dell’Assistenza (OTA) il cui corso, ai sensi del D.M. 295 del 26.07.1991, ha una durata pari a 670 ore.

  • Assistente Domiciliare e dei Servizi Tutelari – ADEST, denominato anche Operatore Socio Assistenziale e dei Servizi Tutelari
  • Operatore Socio Assistenziale – OSA, denominato anche “OSA per l’infanzia”, “OSA per le demenze”, “OSA per l’Handicap”,” OSA per gli anziani”
  • Operatore Addetto all’assistenza delle Persone Diversamente Abili
  • Operatore Tecnico dell’Assistenza (OTA – ai sensi del D.M. 295 del 26.07.1991)
  • Diploma quinquennale di Tecnico dei Servizi Sociali, conseguito a seguito della frequenza del relativo corso di studi presso un Istituto Scolastico Statale di II grado

Tutti i nostri docenti/formatori sono competenti nelle diverse aree d’intervento. Il nostro ente vanta medici, responsabili di unità operative semplici e complesse, infermieri e docenti competenti, laureati ed esperti per le materie tecnico professionali, con esperienza pluriennale nell’insegnamento e nei rispettivi ambiti professionali di provenienza.

Ogni docente, da sempre, viene valutato in forma anonima, alla fine di ogni modulo, da ogni singolo corsista.

Questo aspetto, ha fatto sì che il Centro Studi Toniolo abbia e continui ad avere il meglio della classe docente del nostro territorio e non solo.

L’Ordinamento del Percorso formativo teorico della durata di 180 ore dell’ Operatore Socio Sanitario è articolato in diverse unità didattiche:

  • Unità didattica A: Organizzazione dei servizi sociali e sanitari (40 ore)
  • Unità didattica B: Igiene e prevenzione (30 ore)
  • Unità didattica C: Elementi di anatomia, fisiologia e dietetica (18 ore)
  • Unità didattica D: Interventi socio sanitari per l’infanzia e l’adolescenza (18 ore)
  • Unità didattica E: Attività assistenziali e sociali per la terza età (25 ore)
  • Unità didattica F: Attività assistenziali e sociali rivolte alla persona con disabilità (12 ore)
  • Unità didattica G: Attività socio assistenziali rivolte al paziente oncologico (7 ore)
  • Unità didattica H: Elementi propedeutici all’attività di tirocinio (30 ore).

Il tirocinio della durata di 240 ore secondo le modalità previste dal Decreto Assessoriale n. 377del 12.03.2019 e dovrà essere svolto nelle ore diurne, per un massimo di sette ore al giorno e non oltre le 36 ore settimanali.

Il corso, inoltre, non potrà avere una durata inferiore a 5 mesi e l’esame finale dovrà svolgersi entro sei mesi dal termine dell’attività didattica, ovvero l’ultimo giorno di tirocinio.

Al termine del percorso di riqualificazione per il conseguimento della qualifica di Operatore Socio-Sanitario, l’allievo sosterrà un esame finale articolato in:

  • Una prova scritta sulle materie del programma svolto;
  • Una prova orale sulle materie del programma;
  • Una prova pratica basata sulla simulazione di un processo assistenziale di competenza;

Dopo il superamento dell’esame finale il DASOE (Dipartimento Osservatorio Epidemiologico Assessorato Salute Regione Sicilia) rilascerà l’Attestato di Riqualifica professionale di Operatore Socio Sanitario, valido su tutto il territorio nazionale ed Europeo.

La sede del corso è Canicattì (Agrigento),città, il cui territorio si trova al confine fra le provincie di Agrigento e Caltanissetta e quindi facilmente raggiungibile da Agrigento, Porto Empedocle, Raffadali, Campobello, Ravanusa, Palma di Montechiaro, Naro, Camastra, Licata, Favara, Castrofilippo, Grotte, Racalmuto, Aragona, Casteltermini, Cammarata, San Giovanni Gemini, Santo Stefano di Quisquina, Santa Elisabetta, Comitini, Joppolo Giancaxio, Caltanissetta, San Cataldo, Delia, Sommatino, Riesi, Serradifalco, Montedoro, Milena, Mussomeli, Acquaviva Platani, Mazzarino, Santa Caterina Villarmosa, Campofranco, Bompensiere, Resuttano, ma anche Petralia Soprana, Petralia Sottana, Blufi, Bompietro, Caltavuturo, Valledolmo ricadenti nella provincia di Palermo al confine con la provincia di Caltanissetta.

Per effettuare l’iscrizione al corso, occorre recarsi presso la Segreteria della Sede Amministrativa e Didattica dell’Ente, sita a Canicattì (Ag) in Via Pirandello n. 72, con  documentazione necessaria, oppure compilare ed inviare il format sottostante, allegando i documenti e la quota d’iscrizione richiesta.

  • Copia del titolo di studio;
  • Copia di un documento di identità valido;
  • Copia dell’attestato di qualifica conseguito o certificazione sostitutiva ai sensi dell’Art. 46 – D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, che dovrà riportare anche il codice del corso, l’Ente che lo ha rilasciato e la data di conseguimento della qualifica;
  • N. 2 foto formato tessera che saranno utilizzate per il tesserino del tirocinio;

Le quote sono rateizzate per tutta la durata dell’intervento formativo.

E’ possibile pagare nelle seguenti modalità: Bonifico/Assegno/Contante